Idee o pensate?

Durante una lezione all'università, nella quale affrontavo con gli studenti il tema della "evanescenza" della professione del comunicatore pubblicitario lavoravamo mettendo a confronto gli spot di note aziende dai marchi famosi con le loro parodie autoprodotte grazie alle nuove tecnologie di ampia diffusione - leggi filmini su YouTube. Nasceva in quel momento il problema della verità. Cos'è più vero. Un messaggio ideato in agenzia, da un gruppo creativo o quello creato da chi era in grado di governare il processo di produzione e di diffusione mediatica condito da una pensata?
Cosa rende diversa un'idea da una pensata? Un'idea a mio parere è quella soluzione che rende semplice ed efficace un processo complesso di comunicazione, informazione o di persuasione.E' l'unica risposta che ho trovato per rendere concreto e remunerativo il valore di una professione assediata da soluzioni mediatiche e produttive a basso costo. Quanto vale oggi questa verità?

Commenti