Web planner di ferragosto

Pianificare le campagne pubblicitarie su internet sta cambiando le logiche complessive del mercato. In ciò i giganti della rete Google e Facebook sono diventati leader incontrastati. La rivoluzione introdotta dalla possibilità di pianificare i risultati di contatto, i click, rispetto alle classiche misurazioni basate sulle esposizioni, ribalta il paradigma di incertezza sugli effetti concreti di relazione tra esposizione e esplorazione. Tuttavia si sta cominciando a porre un problema legato alle corrispondenze tra le metriche indicate dai mezzi e quelle rilevati sui server dei clienti. Siamo un po' come al tempo della stampa che forniva "dichiarazioni dell'editore". Oggi la logica della misurazione crea perplessità sia nella formula di pianificazione a impression che a click. Una nuova stagione si apre e chi è in campaga durante l'estate, con clienti competenti, rischia di subire stress non indifferenti. A quando un organismo in grado di allineare i dati reali a quelle delle metriche di Audiweb o degli editori a quelle dei clienti? Una domanda importante che ha bisogno di una risposta importante. Intanto la mia solidarietà va ai web planner di ferragosto.

Commenti